Pillarstone compra l’italiana Manucor in un’operazione di ristrutturazione del debito

Pillarstone ha rilevato Manucor dopo la ristrutturazione del debito dell’impresa italiana di imballaggi, ha detto giovedì la piattaforma di gestione del debito creata dalla società di investimenti statunitense KKR.

Pillarstone ha acquistato i prestiti a lungo termine di Manucor da Intesa Sanpaolo nel 2015, quando le banche italiane hanno cercato di spingere il debito in crisi dai loro bilanci dopo una profonda recessione.

Pillarstone ha rilevato il debito come parte di un portafoglio più ampio di prestiti concessi a cinque società dalle due principali banche italiane, Intesa Sanpaolo e UniCredit.

Ha convertito 10,2 milioni di euro del debito di Manucor in azioni, dando alla società la possibilità di convertire altri 5 milioni. Ha rinviato i restanti 25 milioni di euro al 2022.

Ora è diventato l’unico proprietario di Manucor, che produce film in polipropilene per imballaggi ed etichette e ha 140 milioni di euro di vendite annuali.

“Manucor ora può concentrarsi sulla crescita della propria attività”, ha detto Pillarstone in un comunicato, aggiungendo 15 milioni di euro da investire in un piano quinquennale per aumentare la capacità produttiva e migliorare il mix delle vendite.

© FAIZANE' s.p.a.Via Monte Pasubio, 150 - 36010 Zanè(VI) - Italy - Tel. 39 0445 318318 - Fax 0445 318300 - E-mail:info@faizane.com - C.F. & P.IVA 00731010245 VI116-10474 Cap. Soc. Interamente Versato
© FAIZANE' s.p.a. - il presente sito e tutti i contenuti, fotografie e materiale di download riportati, sono di proprietà esclusiva di Faizane s.p.a e ne è vietata la riproduzione senza esplicito consenso.